Percorso 1 Lezione 6

L’attuazione delle Regioni a Statuto speciale

In attuazione del previgente art. 116 della Costituzione (che attribuiva alla Sicilia, alla Sardegna, al Trentino-Alto Adige, al Friuli-Venezia Giulia ed alla Valle d’Aosta forme e condizioni parti- colari di autonomia, previste da Statuti speciali da adottarsi con leggi costituzionali), l’Assemblea Costituente approvò gli Statuti speciali per la Sicilia, la Sardegna, la Valle d’Aosta ed il Trentino- Alto Adige rispettivamente con le leggi costituzionali nn. 2, 3, 4 e 5 del 26 febbraio 1948.

Le rivendicazioni di autonomia da parte di alcune Regionierano anzitutto fondate sulla presenza di radicate tendenze separatiste (Sardegna, Sicilia), cui il legislatore avrebbe dovuto rimediare non ripro ponendo strumenti e metodi del regime accentratore fascista, bensì riconoscendo larghe autonomie.

In Valle d’Aosta, invece, le correnti separatiste obbedivano a differenti presupposti: non erano tanto le condi- zioni sociali ed economiche della Regione a prevalere, ma piuttosto «il carattere bilingue della popolazione valdostana» (PALADIN).

Lo stesso motivo stette all’origine della creazione della Regione Trentino-Alto Adige. Il primo passo in tale direzione venne compiuto a seguito della conclusione dell’accordo De Gasperi-Grüber intervenuto a Parigi il 5 settembre 1945, in base al quale oltre a sancire definitivamente il riconoscimento dei confini fra l’Italia e l’Au- stria, conseguenti al Trattato di San Germano, veniva riconosciuto al gruppo linguistico tedesco la facoltà di usare la propria lingua nella scuola e negli uffici pubblici, nonché l’autonomia peculiare comprensiva di poteri legislativi e amministrativi.

Di qui il successivo passo della Costituente di approvare lo Statuto regionale al fine di realizzare un sostanziale travaso di poteri dalla Regione alle due Province autonome di Bolzano e di Trento.

Per quel che concerne il Friuli-Venezia Giulia, le vicende conseguenti alla cessazione del conflitto mondiale ne ritardarono il riconoscimento di Regione a Statuto speciale fino al 1963.

  • Spiega quali sono i motivi posti alla base della rivendicazione di autonomia "speciale" da parte di alcune Regioni